08

Redditività degli immobili per la locazione turistica

Boom su Airbnb

Cresce la redditività degli immobili impiegati nel business degli affitti da privati su Airbnb, la piattaforma di home sharing di riferimento per i siti di affitti brevi al mondo. Lo dicono i numeri di una ricerca pubblicata da Property Managers, l’associazione che raggruppa chi si dedica alla locazione turistica in modo professionale. Secondo i dati raccolti e pubblicati sul sito ufficiale, la redditività degli immobili su Airbnb e siti affini ha conosciuto un aumento significativo nel 2016, rispetto all’anno precedente, tanto da garantire un guadagno maggiore rispetto a quello derivante dalle locazioni di lungo periodo.

Airbnb fa boom di locazioni turistiche

Il centro studi dell’associazione si è concentrato sulla redditività degli immobili, raccogliendo i dati forniti dalle piattaforme più usate per il business degli affitti brevi. L’indagine ha messo in relazione due anni, il 2015 e il 2016. I risultati sono molto lusinghieri e positivi. Si riscontra infatti un aumento di presenze del 30% nello scorso anno rispetto al 2015. Tradotti in termini assoluti, parliamo di 4 miliardi di euro solo in Italia, con 5,6 milioni di ospiti (contro i 3,6 milioni del 2015) presso 121.000 host in tutto lo stivale.

Leggi qui per approfondire: Affitti brevi: come essere proprietari responsabili in Italia

Redditività Airbnb: perché gli affitti brevi sono convenienti

I dati confermano un trend di cui abbiamo più volte parlato sul nostro blog. Gli affitti brevi si rivelano un’opportunità di business molto conveniente. In primo luogo perché aumentano la redditività degli immobili grazie ad un prezzo giornaliero più alto. Ma non solo. Mettono anche al riparo i proprietari dai casi di insolvenza degli inquilini, che sono sempre più frequenti nel nostro Paese per i contratti di locazione di lungo periodo (secondo dati recenti il 50% degli inquilini non paga regolarmente gli affitti).

Quanto si guadagna su Airbnb

La redditività media degli immobili su Airbnb è di 2.300 euro annui, con città come Firenze in cui il guadagno può toccare anche i 6.300 euro all’anno. Airbnb, se usato bene, può garantire un vero e proprio reddito aggiuntivo. Puoi addirittura trasformare quella rendita media annua in un introito mensile. Come? Affidati a noi di SweetGuest e ai nostri servizi professionali. Ti aiuteremo a massimizzare i tuoi guadagni su Airbnb, incrementandoli fino al 40%, grazie ad un team di esperti che studierà con te la strategia più adatta alle tue esigenze di host. Così potrai guadagnare da subito e senza stress.

Leggi qui per approfondire: Come guadagnare con Airbnb: ecco cinque trucchi per farlo