Vacanze con bambini: come prenotare un alloggio sicuro su Airbnb

Quali sono i servizi offerti dalla piattaforma alle famiglie e quali gli obblighi per gli host.

Se hai figli, sai quanto sia difficile a volte trovare l’alloggio giusto che garantisca la loro sicurezza. Spigoli di armadi vecchi, prese della corrente non a norma, porte-finestra con vetri sottili, possono trasformarsi in un vero e proprio pericolo per i bambini, che soprattutto in vacanza sono eccitati e sempre in cerca di nuovi giochi e marachelle.

Per ridurre la preoccupazione di viaggiare con bambini e neonati, puoi scegliere di usufruire dei servizi offerti da Airbnb. Il portale per affitti brevi consente, infatti, di prenotare anche per i più piccoli, grazie ad host che offrano particolari attenzioni e servizi pensati per i ragazzi al di sotto dei 12 anni. Ecco quali sono.

casa vacanze

Vacanze con bambini: come evitare brutte sorprese

Sei un papà che vuole portare in viaggio tutta la famiglia, ma piuttosto che prenotare un hotel o un villaggio vacanze, preferisci affittare un appartamento per non rinunciare ai confort di casa. Decidi quindi di affittare con Airbnb. Ma come puoi essere tranquillo che andrà tutto bene?

Per evitare problemi, in fase di prenotazione è sempre meglio adottare alcuni accorgimenti. Innanzitutto, grazie agli appositi filtri offerti dalla piattaforma Airbnb, puoi selezionare solo gli annunci che, nella città prescelta, abbiano la dicitura “Per famiglie e bambini”. In questo modo, sarai sicuro di trovare un ambiente e servizi adatti anche ai più piccoli. È un’ottima soluzione anche per ridurre il rischio che il tuo bambino rompa qualcosa in casa, perché gli host che predispongono l’appartamento per accogliere le famiglie, evitano di inserire oggetti fragili o di valore nell’alloggio.

Inoltre, puoi indicare quante persone fanno parte del tuo nucleo familiare e in che fascia di età si trovano, così che il proprietario possa provvedere ad adeguare la casa alle tue esigenze. Nella casella ‘Ospiti’ è infatti possibile segnalare:

– se ci sono Adulti e quanti sono;

– se ci sono Bambini (di età tra i 2 e i 12 anni) e quanti sono;

– se ci sono Neonati (che hanno meno di 2 anni) e quanti sono.

Infine hai sempre la possibilità di contattare in privato il proprietario dell’alloggio, cliccando sull’apposito pulsante “Contatta l’host”, per chiedergli tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Un ulteriore consiglio? Se sei indeciso tra più annunci, scegli quello pubblicato da un “superhost”. Chi sono? Lo abbiamo già detto su questo blog: sono host esperti che hanno soddisfatto una serie di parametri qualitativi sulla piattaforma e sono sinonimo di affidabilità. In questo articolo ti spieghiamo come i  nostri servizi aiutano gli host a raggiungere lo status e i vantaggi che comporta.

Vacanze con bambini: cosa fare in città

Bambini e neonati hanno bisogno di cure e attenzioni particolari. Così come di attrazioni e luoghi di divertimento adatti alla loro età. Anche per questa ragione, Airbnb ha creato la sezione Guide, disponibile al link: https://www.airbnb.it/things-to-do. Qui puoi trovare una selezione dei luoghi più belli in città e delle attività ricreative più interessanti.

Se dai un’occhiata alla sezione “Parchi e natura”, poi, puoi trovare soluzioni per fare escursioni e pic-nic con tutta la famiglia. Ma anche trovare alimenti e pietanze adatti ai più piccoli grazie alla sezione “Essenziali”. Per il divertimento, invece, c’è invece la categoria “Intrattenimento e attività”.

In quest’area della piattaforma Airbnb puoi consultare la mappa dove sono concentrate le principali attività, così da scegliere l’appartamento in modo mirato, in base alla vicinanza a ciò che più ti interessa fare.

case vacanza

Ospiti con bambini? Ecco come comportarsi in qualità di host

Se invece sei un host e vuoi mettere in sicurezza il tuo alloggio per affittarlo alle famiglie, ecco i servizi che devi garantire. Airbnb collabora con un’organizzazione internazionale, denominata Safe Kids Worldwide, che punta alla prevenzione di incidenti e infortuni ai bambini. Gli host devono quindi rispettare alcuni parametri stilati dalla ong per rassicurare i genitori e garantire un soggiorno sereno.

Qualche esempio? Se ospiti bambini devi munirti di un rilevatore di fumo e monossido di carbonio in casa, cancelletti di sicurezza per scale e piscine, veneziane senza corde.  I prodotti per la casa contenenti sostanze chimiche e i medicinali devono essere inoltre tenuti a distanza di sicurezza. TV e supporti a muro devono essere posizionati in alto e fissati alle pareti per evitare ribaltamenti. Occhio anche ai termosifoni: la temperatura non deve superare i 48 gradi Celsius, così da scongiurare ustioni.

Tra i servizi aggiuntivi, puoi offrire una culla portatile, con lenzuolo adatto agganciato alla culla. E attenzione a dove la posizioni: meglio tenerla a una certa distanza da finestre e imposte.

Vacanze con bambini: i servizi di SweetGuest

La gestione di una casa o di un appartamento su Airbnb, specialmente quando si tratta di ospitare famiglie in vacanza con bambini, può diventare un grosso grattacapo. Aumentano gli intoppi, gli ostacoli e i servizi da offrire. Se non vuoi rinunciare ad accogliere le famiglie con bambini e vuoi essere sicuro di soddisfare tutti i parametri richiesti da Airbnb, affidati a noi.  Clicca qui per scoprire tutti i nostri servizi professionali pensati su misura per te. Così potrai guadagnare da subito e senza stress.